Alessio Santacroce cantautore innamorato della sua “Livorno”

Alessio Santacroce nasce come autore e chitarrista dei La Quarta via con i quali realizza quattro album. Nel 2017 fonda la band Santacroce dove passa anche alla voce e dà alle stampe Migras (Ghost Record Label), un disco molto apprezzato dalla critica per le tematiche legate al sociale (es “La notte della repubblica” dedicata alle vittime di stragi come quelle del Moby Prince). Nel 2012 fonda la rubrica musicale Demo, la manifestazione Livorno Music Awards e il format televisivo Bending che conduce sul canale 190 del digitale terrestre. Ha Pubblicato 4 romanzi noir e il libro “In fondo, suona” che racconta la storia delle band livornesi da La strana Officina a oggi. Attualmente fa parte dello staff di Metal Detector- Dissotterra l’underground in onda su Clivo Tv e della ong Sawa Sawa impegnata in Kenya per sostenere bambini in difficoltà.

“Livorno città scoperta”

“Ci tengo subito a chiarirlo, questa canzone l’ho scritta perché amo troppo la mia città e chi ci vive. Ne amo persino i difetti…e non sono pochi. Ho giocato sul titolo “scoperta” per chi Livorno la vede per la prima volta e se ne innamora, ma scoperta anche per la sua innata fragilità. E’ estremamente intima, ma spero che ascoltandola in molti ci possano ritrovare un frammento della propria storia. Il video è stato realizzato dal regista Jimmy Burrow in una giornata di libeccio ed è una lunga camminata nei luoghi che mi hanno ispirato da sempre: lo scoglio della Ballerina, il Rogiolo, la Fortezza Vecchia, la Terrazza Mascagni, il quartiere della Venezia, il Castellaccio. La clessidra che scandisce il passare del tempo diventa protagonista di alcune immagini che ritraggono una Livorno diversa, più pensierosa e meno solare, ma comunque bellissima”

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.