Autotrasporto portuale: incontro Sindaco e Assessore Bonciani-Cna

CNA ai sindaci: "Lockdown totale della socialità"

Il sindaco Luca Salvetti, insieme all’assessora alla portualità Barbara Bonciani, ha ricevuto ieri, venerdì 23 luglio, a Palazzo Comunale, una delegazione della CNA formata dal direttore Dario Talini e dai rappresentanti di CNA Trasporti Massimo Angioli e Alessandro Longobardi.
Salvetti e Bonciani hanno dato al comparto autotrasporto piena disponibilità ad essere parte attiva nella ricerca di una soluzione alle problematiche che stanno affrontando in questo momento le aziende dell’autotrasporto in ambito portuale.
“La categoria compatta – hanno dichiarato i rappresentanti di CNA – ha proclamato da alcune settimane lo stato d’agitazione, che potrebbe sfociare a brevissimo in un blocco di alcuni giorni della movimentazione contenitori, a meno di vedere concretamente cambiare qualcosa nella logistica portuale tale da migliorare le condizioni di lavoro delle migliaia di autotrasportatori che ogni giorno transitano dai varchi dello scalo labronico. Adesso siamo nella peak season, ed è adesso che i problemi di sempre si acuiscono, con attese di ore in varie fasi della catena logistica, tutti costi che ricadono totalmente sulle imprese di trasporto. Anche questi sono lavoratori livornesi, per questo abbiamo chiesto ufficialmente al Comune di aiutarci a stimolare i tanti soggetti pubblici e privati che hanno competenze sulle dinamiche portuali, affinchè siano trovati al più presto i necessari correttivi. Abbiamo avuto dei segnali positivi ma questo non basta”.
“I problemi che vive l’autotrasporto – ha detto l’assessora Bonciani – investono il porto e la città, sia per l’importanza della logistica in termini di tenuta sociale del territorio, sia a garanzia della continuità imprenditoriale di tutte le imprese che lavorano nel porto. L’economia del mare può crescere ancora molto e dare nuova occupazione, e ogni soggetto deve fare la sua parte. Per questo, insieme al Sindaco ci metteremo in contatto con le altre istituzioni, in primis l’Autorità di sistema portuale con cui collaboriamo in ottima sinergia, e agli altri enti coinvolti per cercare di agevolare la soluzione di questi problemi”. 

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.