Montenero e Quercianella: lavori sulla condotta idrica

E’ tornata alla normalità la situazione riguardante l’erogazione dell’acqua anche nelle zone di Montenero e Quercianella, particolarmente penalizzate dopo la rottura e messa in opera della riparazione della condotta idrica in zona Porta a Terra.
Fino alle ore 22:00 di ieri sera i disservizi conseguenti alla rottura della condotta idrica si registravano a Montenero e Quercianella, nonché modesti abbassamenti della pressione nelle zone più alte di Antignano.
La riparazione è terminata alle ore 22:00, con l’inserimento di un giunto Duofit tra le due barre interessate dal guasto.
Immediatamente è iniziato il lento riempimento della tubazione sezionata – di circa 4 Km – e lo spurgo dell’aria, operazione che ha richiesto circa due ore.
Successivamente, verso la mezzanotte, è stata avviata l’apertura lenta e progressiva delle valvole e in un’ ora la tubazione riparata è entrata in servizio al massimo della sua portata, circa 400 l/s.
I tecnici di ASA hanno effettuato diverse manovre sulla rete e nelle centrali al fine di caricare velocemente il serbatoio di Banditella.
Alle ore 02:00, appena il livello del serbatoio di Banditella lo ha permesso, sono state messe in moto le pompe di Montenero alto e basso e dopo 30 minuti quella per Quercianella.
Nella nottata le pressioni di Montenero alto e basso, in rete, si sono normalizzate; tuttavia, si registrano modeste difficoltà per l’alto consumo causato dai serbatoi privati che si sono svuotati ma che sono ormai in fase di riempimento e quindi di normalizzazione.
Nel pomeriggio di ieri, Asa e Comune di Livorno hanno comunicato alla cittadinanza, ed alle strutture sensibili interessate, le criticità in essere e le misure necessarie al superamento della problematica, tramite i sistemi di informazione ed allertamento della Protezione Civile comunale. La Polizia Muncipale ha diffuso, con i megafoni, un messaggio mirato nelle zone di Montenero e Quercianella. 
Nel tardo pomeriggio di ieri, si è concordato nell’assicurare un presidio tecnico operativo della Protezione Civile comunale, a supporto di ASA, a partire dalle ore 22.00, in via cautelativa.
Dopo un confronto tra i settori tecnici di ASA e la Protezione Civile comunale, visto il graduale superamento della problematica, alle ore 2.00, il sistema della protezione civile è tornato alla fase di normalità.
Si segnala che, anche al ritorno della situazione di normalità, i problemi negli impianti interni, quali valvole a galleggiante parzialmente intasati o colonne e tubazioni sottodimensionate, creano ulteriori ritardi nel ripristino dell’erogazione.
ASA si scusa nuovamente per il disagio e intende ringraziare vivamente la Protezione Civile che, allertata, ha dato un essenziale contributo a comunicare la notizia della imminente  sospensione del servizio in alcune zone, garantendone  la massima  diffusione. 
Un ringraziamento particolare, sempre per il Comune di Livorno, va anche all’Assessore Simoncini e all’Ufficio Stampa che hanno contribuito nel sostenere l’Azienda e l’azione di divulgazione della notizia nelle sue diverse fasi di aggiornamento. 
ASA ringrazia anche tutti i media che hanno dato prontamente accolto e dato spazio ai comunicati stampa dell’Azienda.


 

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.