Libertas: a Oleggio la nona sinfonia

Partita brutta, sporca e cattiva con percentuali basse. Decide Marchini nel finale (63-60)

9 vittorie consecutive. Forse è un record, forse no. Poco interessa alla OPUS Libertas Livorno 1947 che con la vittoria sul campo della Mamy Oleggio raggiunge il posto più alto della classifica del girone A in vista dei playoff già matematicamente conquistati. Quello che più colpisce è che, marchio di fabbrica delle grandi squadre, la OPUS riesce a vincere in campi ostici pur non brillando in attacco, ma facendo forza sulla propria, arcigna, difesa. E’ quello che è successo ieri sera la PalaCadorna, dove Forti e soci hanno combattuto per tutti i 40 minuti, contro un avversario tenace, pagando le scarse percentuali al tiro. Ma, come detto, è stata la difesa che ha permesso a Forti e soci di rimanere sempre a contatto (recuperando anche uno svantaggio di 10 lunghezze nel secondo quarto). Nei minuti finali poi è stato Marco Ammannato, autore dell’ennesima prova eccellente (15 punti e 9 rimbalzi) e Davide Marchini top scorer di serata e ancora una volta decisivo nelle battute finali a portare avanti la Libertas fino alla sirena finale. La classifica, pur con alcune gare da recuperare, vede la OPUS Libertas Livorno 1947 da sola in vetta. E questo per tutti i libertassini è qualcosa di davvero speciale.Basket, Serie B: Oleggio-Libertas Livorno 60-63
(18-15; 15-17; 12-12; 15-19)

Mamy Oleggio:
De Ros 17, Assui 5, Negri 3, Pilotti 5, Ielmini 2, Somaschini 4, Giacomelli 2, Seck 14, Pedrazzani 8, Palestar, Panna, Romano.

Opus Libertas Livorno 1947:
Marchini 17, Casella 3, Ricci 8, Ammannato 15, Toniato 8, Salvadori L. 2, Onojaife 2, Forti 8, Bonaccorsi, Salvadori M, Geromin, Mancini.
All. Garelli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.