Lavoro portuale, la proposta del Pd

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa a firma Federico Mirabelli segretario PD Livorno


“Il Partito Democratico con una comunicazione nel Consiglio Comunale ha proposto prima la convocazione della III Commissione Consiliare e successivamente di un Consiglio Comunale tematico per approfondire nel merito le problematiche del lavoro portuale e dell’organico porto.


Abbiamo deciso di fare questa proposta dopo aver appreso del presidio dei lavoratori Seatrag presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale e soprattutto dopo aver letto alcune di dichiarazioni in merito all’assenza di regole e controlli nel settore della logistica e l’acquisizione di appalti senza applicare i contratti nazionali di settore.

Quello del lavoro portuale è un tema che avevamo già in parte affrontato quando si discusse, circa un anno fa, un atto di indirizzo proposto dalla maggioranza e approvato dal Consiglio Comunale.

In particolare, ponemmo grande attenzione sul governo degli esuberi strutturali, sulla coesione sociale e sulla sicurezza e la salute dei lavoratori.

L’ amministrazione comunale, coerentemente con gli impegni presi, attraverso la cabina di regia aperta a tutta la comunità portuale, sta definendo, in questi giorni, un documento per un “patto per il lavoro” che sarà sottoscritto nei prossimi giorni.

Questo documento rappresenterà sicuramente un punto di partenza per il lavoro che dovrà fare l’Autorità di Sistema Portuale viste le competenze assegnatele dalla legge. 

Da qui nasce l’esigenza di sentire in audizione il nuovo Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale sull’organizzazione del lavoro che rientra tra priorità del suo mandato.

Su questo tema continua l’impegno del Partito Democratico come avvenuto nei mesi precedenti grazie anche all’iniziative del nostro deputato l’On. Andrea che con un suo emendamento sbloccò le risorse nella legge di bilancio, a costo invariato, per destinare aiuti anche alle imprese art.16 oltre ai già previsti aiuti per l’art. 17″

Pubblicità

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.