La Libertas cala il poker a Firenze: 95-80

Super Ammannato (9/9 da 2) spinge gli amaranto al quarto successo consecutivo.

La cronaca della partita nell’articolo di Giorgio Perasso

Non si ferma più la Libertas Livorno, espugnato il PalaCoverciano (80-95) e confermato il primato in classifica a punteggio pieno. Rotazioni ridotte per Coach Gigi Garelli, che non ha potuto contare su Salvadori, fermato da un infortunio alla mano. Nelle file dei padroni di casa pesanti le assenze di Passoni e Filippi, ma ciò non ha impedito ai ragazzi del Coach livornese Del Re di dare del filo da torcere ai labronici.

Con Firenze schierata a zona 2-3 sin dalla palla due, la Libertas riesce a muovere bene la palla sul perimetro e trova in Toniato e Casella le due principali bocche da fuoco in fase di avvio, dall’altra parte la classe di Poltroneri e le incursioni di Bruni, unite a qualche amnesia difensiva
di Livorno, tengono a galla il Pino (18-21). Nella seconda frazione si accende la partita, botta
e risposta tra i due giovani De Gregori e Onojaife, con il classe 2003 che segna due importanti jumper dalla media, Toniato e Ammannato si trovano a memoria e la Libertas tenta il primo allungo, ma sono ancora le triple di Bruni e Poltroneri a dare ossigeno ai gigliati. Il primo vero break arriva in conclusione di quarto ed è firmato Davide Marchini, il 44 labronico segna 9 punti di fila permettendo ai suoi di mettere il naso avanti (43-50 alla pausa lunga). Il secondo tempo è tutto di marca amaranto, i due totem Ammannato e Castelli, veri protagonisti del match, fanno la voce grossa nel pitturato, crivellando con continuità la retina dei padroni di casa e respingendo ogni tentativo di rimonta. Con Casella costretto in panchina più del dovuto, 4 i suoi falli già a metà del terzo quarto, è stato proprio il gioco alto-basso tra Ammannato(27), e Castelli(17+11) la chiave dell’attacco Libertas nei secondi 20′. Nel finale forbice che si allarga e spazio ai giovani. Ottima la prestazione offensiva, i 95 punti segnati confermano la Libertas come uno dei migliori attacchi del girone. Gli 80 subiti sono frutto del talento offensivo dei giocatori fiorentini, Bruni e Poltroneri su tutti (43 punti in due), ma anche di qualche errore difensivo e qualche penetrazione concessa di troppo. Prossimo impegno, la difficile trasferta sul campo di San Miniato del 06/01.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.